Inconvenienti evitabili


Le pompe centrifughe e gli agitatori verticali sono macchine molto semplici: se utilizzate nel rispetto di poche e
fondamentali regole di sicurezza possono lavorare a lungo senza particolari difficoltà. Se vengono selezionate e
installate adeguatamente, sono macchinari in grado di offrire prestazioni soddisfacenti: gli unici intoppi in cui
possono incorrere saranno dovuti esclusivamente all’usura derivante dalle sollecitazioni chimiche e meccaniche
che normalmente ricevono. Siamo però consapevoli che, se anche tutto viene fatto nel modo migliore possibile, queste attrezzature industriali possono soccombere alle severe condizioni operative che devono fronteggiare. Solitamente gli inconvenienti hanno due cause principali: ragioni tecnico-operative oppure semplici errori umani.


Problemi tecnici tipici

  • Manutenzione non programmata.
  • Sollecitazioni derivanti dal circuito idraulico.
  • Utilizzo improprio diverso da quello originale.

Errori umani comuni

  • Installazione eseguita non adeguatamente.
  • Prova del senso di rotazione senza liquido
  • Difettosa comunicazione di condizioni operative.


Abbiamo selezionato questi esempi che illustrano le cause e gli effetti di alcuni usi impropri, in modo da offrire ai nostri clienti tutte le informazioni utili per il corretto utilizzo dei prodotti Savino Barbera:


Funzionamento a secco

Il danno più frequente subito dalle pompe centrifughe in plastica è dovuto al funzionamento a “secco”, cioè al funzionamento della pompa senza liquido. Le pompe centrifughe in materiale plastico sono particolarmente sensibili a questa errata condizione operativa: le elevate temperature che si vengono a creare sulle superfici in strisciamento fondono infatti il materiale plastico in breve tempo.


Pompe verticali

pompe verticali danni evitabili

Danno: fusione della girante e della bussola
e conseguente rottura dell’albero pompa.

Pompe orizzontali

pompa orizzontale con tenuta meccanica danneggiata

Danno: fusione delle parti in plastica con
conseguente cedimento della tenuta meccanica.


La consapevolezza delle cause del “funzionamento a secco” permette però di trovare agevolmente soluzioni in
grado di preservare le pompe da danni non voluti:

  • le pompe centrifughe verticali devono sempre lavorare in presenza di un livello minino del liquido a protezione delle bussole di usura.
  • le pompe centrifughe orizzontali devono sempre lavorare con le tenute meccaniche sempre lubrificate dal liquido in pompaggio.

Liquidi sporchi

In linea generale, si può affermare che le pompe centrifughe in plastica Savino Barbera sono in grado di lavorare anche con liquidi carichi di sospensioni di una certa dimensione e natura. Se però nel liquido in pompaggio sono presenti solidi grossolani (trucioli, schegge, mozziconi di sigarette, fogliame…), filamenti di una certa lunghezza (sacchetti di plastica, stracci, cavi…) o particelle fortemente abrasive (sabbia, fanghiglie molto dense, residui metallici, scarti di lavorazione…), allora ciò può rappresentare una criticità. L’origine della presenza di questi corpi estranei può essere la più varia: caduta accidentale in vasca, mancato trattenimento alla fonte, formazione naturale nel corso del tempo, accumulo casuale in pozzetti di raccolta.


Solidi molto abrasivi

coperchio pompa danneggiato da solidi abrasivi

 Coperchio pompa gravemente danneggiato
da solidi grossolani.

Corpi estranei pericolosi

cestello filtro otturato da filamenti

Cestello filtro intasato da corpi estranei
di grosse dimensioni.


Alcuni dei possibili accorgimenti per evitare danni che potrebbero rivelarsi anche molto gravi sono:

  • l’adozione di materiali speciali (come il PE-HD o il SiC) che posseggono buone caratteristiche di resistenza all’abrasione.
  • il ricorso a pompe verticali dotate di filtro in aspirazione, in modo da evitare che corpi di grosse dimensioni entrino nel corpo pompa.
  • l’utilizzo di pompe verticali senza bussole di guida (Serie BS), idonee a liquidi leggermente abrasivi o con tendenza a formare incrostazioni.
  • l’esclusione di pompe a trascinamento magnetico, la cui installazione è consigliata esclusivamente per liquidi puliti.
  • la grigliatura del liquido in ingresso nella vasca (assicurando però adeguata sorveglianza e manutenzione per evitare possibili intasamenti di reti o barriere).

Installazioni errate

La variabilità dei modi di installazione delle pompe centrifughe non permette di individuare tipologie uniformemente valide. Genericamente però si può affermare che:

  • il collegamento pompa/impianto deve essere realizzato con particolare cura.
  • che le pompe devono essere sempre installate in luoghi protetti e di facile accesso per il montaggio e lo smontaggio di tubazioni e collegamenti elettrici e che il loro posizionamento deve facilitare eventuali manutenzioni.
  • le tubazioni devono essere adeguatamente supportate per non gravare sulla pompa e, nel caso di collegamento rigido (con bocchettoni filettati o collari con flange libere), è necessario verificare che l’accoppiamento risulti complanare e coassiale.

Appoggio precario

pompa orizzontale installata male

Posizionamento su basamento di fortuna.

Adescamento a rischio

pompa orizzontale OMA installata male

Installazione scorretta di pompe orizzontali.

Appoggio precario

In questa immagine è evidente il precario e pericoloso posizionamento di una pompa orizzontale modello OMA, effettuato addirittura con l’ausilio di uno spessoramento del tutto inadeguato. I rischi che si corrono nel caso di simili montaggi irregolari sono molto alti: disassamenti di albero-girante-corpo pompa e rotture della tenuta meccanica. Il fissaggio di pompe orizzontali va effettuato su basamento rigido e piano con dimensionamenti tali da evitare vibrazioni dovute a risonanza.

Adescamento a rischio

Altro esempio di pompe orizzontali non installate correttamente: sulla sinistra si notano due pompe orizzontali (una con motore di colore blu) costruite per installazione sottobattente ma collegate erroneamente all’impianto con l’aspirazione rivolta verso il basso, come se fossero pompe autoadescanti. Le pompe orizzontali con installazione sottobattente devono lavorare sempre sotto il livello del liquido da aspirare, altrimenti si possono facilmente avere prestazioni insufficienti o nulle proprio a causa del mancato adescamento.

Altre avarie

Le attrezzature anticorrosione Savino Barbera sono sempre selezionate per ottemperare a specifiche destinazioni d’uso. La mancanza del corretto scambio di informazioni sulla natura del fluido o l’uso improprio per impieghi differenti da quello originario, costituiscono ulteriori cause di avaria. La conseguenza diretta di questi inconvenienti è infatti un comportamento anomalo del materiale a contatto con il liquido pompato: danneggiamenti da shock termico, aggressioni e reazioni chimiche impreviste, perdita di funzionalità delle parti in strisciamento.


Compatibilità chimica

pompa chimica verticale acido cromico

Acido cromico non dichiarato dall’utilizzatore.

Rischio non conosciuto

tenuta meccanica ostruita soda caustica

Effetti della solidificazione della soda caustica.

Compatibilità chimica

Pompa verticale in polipropilene (PP) usata per acido diverso da quello dichiarato dal cliente, con conseguente cedimento delle parti strutturali. Il materiale plastico costruttivo non era infatti adatto al diverso liquido aggressivo pompato (nello specifico acido cromico, per il quale il materiale corretto avrebbe dovuto essere il PVDF). Soluzione: utilizzare sempre la pompa esclusivamente con i liquidi approvati dal costruttore.

Rischio non conosciuto

Pompa orizzontale con tenuta meccanica: sono evidenti gli effetti della solidificazione della soda caustica a causa dell’abbassamento della temperatura nell’impianto (il costruttore non era a conoscenza di questo rischio). Danni: tenuta meccanica ostruita e rottura dell’accoppiamento albero-girante. Il problema è stato superato con l’utilizzo di una tenuta meccanica doppia flussata (adattando la pompa già in uso).


Savino Barbera srl

Via Torino 12
10032 Brandizzo, ITALY
P.IVA 00520820010
R.I.TO 272-1974-2166
REA 489443
Cap. soc. 48000€ i.v.

Tel +39 011 913.90.63
info@savinobarbera.com

Instagram Profile

  • Relic day how we tested our pumps in the beginninghellip
  • New catalogue coming soon pumps savinobarbera
  • Savino Barbera will celebrate 70 year in 2017

Seguici su:

  • twittertwitter
  • facebookfacebook
  • g plus profileg+
  • Pinterest profilepinterest board
  • youtubeyoutube
  • linkedin profilelinkedin